D’amore e di cocco: i Coccolatini

coccolatini

Ecco, quelli del blog si son sbagliati!

Ti pare che mettono un refuso proprio nel titolo? Son mica capaci di controllare, il correttore automatico non era gratis?!

No, bé, capiamoci: i coccolatini si chiamano proprio così. E il copyright è di Sara, la splendida Miss Vanilla.
Vi raccontiamo la storia del nostro San Valentino, ok?

Diciamo che qui in azienda la festa non è un granché sentita, quindi abbiamo praticamente dimenticato che giovedì 14, data del nostro appuntamento con Sara, cadesse proprio il giorno degli innamorati.

Ora, nemmeno Sara ci bada poi tanto, a ste cose, che è una concreta e pratica. Ma non ha potuto evitare di cogliere l’occasione per farci trovare un piccolo regalo al nostro arrivo (come al solito, peraltro, vi ricordate le zucchine chips dell’ultima volta?!).

Ovviamente ci siamo persi il primo quarto d’ora ad ingurgitar cioccolatini, pardon, coccolatini, mugugnando per la soddisfazione.

Il resto della mattinata è andato via per voi, a definire gli ultimi dettagli del Corso di Cucina con Essiccatore, in programma per maggio e di cui stiamo per svelarvi tutti i dettagli.
Curiosi? Restate con noi, se nel frattempo non casca il mondo, domani saprete tutto! 😉

Continua a leggere

Girelle Cachi e Cioccolato

cachi girelle
Chi ci segue con attenzione e da qualche anno, se la starà ridendo sotto i baffi da mercoledì.

Perché questa ricetta non è una novità e, a volervela dire tutta, è già stata pubblicata una volta, due anni fa, proprio a dicembre, tramite la nostra newsletter nella rubrica “La ricetta del mese”.

Ma visto che i nuovi ospiti si moltiplicano di giorno in giorno e soprattutto che questo è il nostro ricettario ufficiale, nel quale conserviamo tutte le idee, vecchie e nuove, nostre e di amici, edibili e non, vien da sè che non si potesse lasciar fuori questa chicca natalizia. Nel senso che ve la potreste sbafare con ampia soddisfazione per tutto l’anno solare, ma a dicembre, nelle confezioni regalo come quelle che vi abbiamo suggerito in settimana, in sacchettini dono, sfuse a centro tavola, da piluccare sotto al plaid davanti alla tv nelle serate gelide che si preparano a calare sulla penisola, bè, hanno indiscutibilmente una marcia in più.

Continua a leggere

Crumble crudista di Pere essiccate con Cioccolato e Mandorle

Noi lo sappiamo ormai, vero?
Questo blog è un po’ il nostro ricettario di casa, ci appuntiamo dentro le idee di mamma, nonna, amica e collega, tutto fa brodo e tutto può tornare utile, prima o poi.
Proprio per questo, oggi ci scriviamo la bellissima proposta di Luana, un’amica di facebook che ha voluto condividere con noi il suo – riuscitissimo – esperimento crudista ma, come sempre ripetiamo, perfetto per tutti, carnivori inclusi!
In effetti non sappiamo se Luana segua un’alimentazione crudista (ehi, se sei all’ascolto fai un fischio!), non ci ha neppure segnalato un suo blog, probabilmente perchè non ne tiene nessuno, ma vorremo mica perderci per strada questa meraviglia di cacao, pere e mandorle? E se non qui, dove altro potremmo annotarcela?
Quindi mano ai coltelli, agguantate una pera e mettiamoci all’opera!

Bicchierino di mousse al cioccolato bianco e fragole con cialda di Capperi essiccati

cappero

©Benedetta Marchi

Capperi essiccati

  • 200 g capperi sottosale
Lavare i capperi sottosale con acqua corrente più volte, asciugarli con della carta assorbente e essiccarli con Biosec per 24 ore a 60°C.
Mousse al cioccolato bianco
  • 150 g cioccolato bianco Velvet
  • 150 g panna fresca
  • 30 g tuorlo
  • 1g gelatina in fogli
  • 90 g fragole a cubetti
  • 1 scorza di lime
Mettere il cioccolato a sciogliere a bagnomaria e la gelatina in fogli a bagno nell’acqua fredda.
Montare i tuorli e da parte la panna (semimontata), lasciandone indietro un po’ per sciogliere la gelatina.
Versare nel cioccolato fuso i tuorli montati, la gelatina sciolta e 1/3 della panna semimimontata, amalgamare il tutto con una frusta, aggiungere i cubetti di fragola, la scorza di lime ed infine la restante panna e amalgamare ancora.
Gelè di fragola
  • 150 g purea di fragola
  • 15 g saccarosio (zucchero semolato)
  • 5g gelatina in fogli
Mettere a reidratare la gelatina in fogli in acqua fredda. Dopo alcuni minuti strizzare la gelatina e scioglierla in una piccola parte di purea di mango calda con lo zucchero, aggiungerela poi alla restante purea fredda.
Polvere di capperi
Frullare al cutter la metà dei capperi essiccati con il Biosec.
Cialda di capperi
  • 50 g farina di riso
  • 50 g burro fuso
  • 30 g albume
  • 30 g capperi essiccati con Biosec
  • 150 g saccarosio (zucchero semolato)

Frullare i capperi essiccati con lo zucchero e amalgamarli al resto degli ingredienti; far riposare in frigorifero per almeno 2 ore. Con una spatola e una dima (o qualsiasi altro stampo piatto) spatolare dei dischetti sottili del composto su di un silpat. Cuocere in forno a 160°C sino a doratura della superficie. Togliere dal forno e lasciare raffreddare.

Decorazioni
  • Fragole a cubetti
  • Polvere di capperi
  • Cialda di capperi
  • Ricciolo di cioccolato bianco
Montaggio del bicchierino
Versare nel bicchierino la mousse per quasi 3/4 e abbattere; versare poi un sottile strato di gelè alla fragola e abbattere nuovamente.
Decorare il bicchierino con dei cubetti di fragola disposti in ordine casuale, polvere di capperi, la cialda ai capperi e per finire un ricciolo di cioccolato bianco.
capperobis

©Benedetta Marchi