Dal Corso di Cucina con Essiccatore: Delizie Soffiate

SOFFIARE…

Lo giuriamo: l’abbiamo cercato ovunque o quasi. Abbiamo spulciato il web e tutti i dizionari di cucina che ci sono capitati a tiro. Non esiste, non si trova, non c’è, così abbiamo iniziato a sospettare si trattasse di un parto originale della fantasia dello chef Corelli.

Per analogia, potremmo parlarvi di soufflé, di riso soffiato, di vetro di murano. Di soffiarvi il naso.

Il senso è quello: immettere aria in un oggetto per aumentarne il volume (sì insomma, quando soffiate il naso non negherete mica che il fazzoletto si gonfi un pochino, no?). Corollario gastronomico: il prodotto soffiato diventa irresistibilmente croccante!

Igles Corelli utilizza moltissimo questo termine e questa tecnica – realizzabile con l’aiuto dell’essiccatore – per ricavare ingredienti particolari e  sorprendentemente croccanti anche da prodotti che di croccante non avrebbero nulla. Una cosa che, almeno per noi, in cucina non s’era mai vista prima.

Continua a leggere